Come mescolare i tarocchi?

Per mescolare le carte dei Tarocchi è possibile adottare diverse procedure. Ancor prima di scoprire in che modo farlo, è importante comprendere il perché si faccia ciò.

Perché mescolare i tarocchi?

L’importanza di mischiare le carte è data da diversi fattori:

  • evitare di tirar fuori sempre le medesime carte;
  • impregnarle della propria energia personale;
  • creare tutti i presupposti per la potenzialità;
  • attivare la legge dell’attrazione.

Avendo chiari i vari motivi per cui è fondamentale mescolare le carte, scopriamo insieme le diverse modalità per farlo.

Come mescolare i tarocchi: i diversi metodi

Metodo n.1: riproduzione casuale

Il metodo di riproduzione casuale rappresenta quello più classico per la lettura delle carte solo al dritto. Il mazzo verrà tenuto con una mano e verrà mischiato con l’altra.

Metodo n.2: il taglio del mazzo

Questo metodo consiste nel dividere il mazzo dei tarocchi e degli oracoli in diverse pile. Il mazzo può essere diviso in due, oppure in un numero maggiore di pile. Dopo la divisione, la cartomante ricreerà un unico mazzo ridisponendo le pile in un ordine differente da come erano state formate.

Metodo n.3: il ventaglio

Come suggerisce il nome stesso, questo metodo consiste nel disporre le carte su un tavolo dando loro una forma di ventaglio. La cartomante estrarrà le carte e le reinserirà nel ventaglio in posizioni differenti, oppure scambierà la postazione tra due carte.

Metodo n.4: Tabella Shuffle

Si tratta di un metodo abbastanza complesso che può essere compiuto solo da una cartomante esperta altrimenti si rischierebbe di danneggiare definitivamente il mazzo di carte. La cartomante disporrà le carte su un tavolo a faccia in giù, procedendo a distribuirle utilizzando entrambe le mani. Se tale metodo verrà eseguito entro 30 secondi, avrà sicuramente toccato tutte le carte ad aver trasferito correttamente tutta la sua energia.